SOLOMOSTRY VS VITOMANOLOROMA

Feb 21, 2019

SOLOMOSTRY vs VITOMANOLOROMA
di Marta Zandrini

Ormai ci siamo. Il tempo è scaduto. Gli artisti si sono presentati al pubblico, Fiti Milano ospiterà la sfida peril prossimo mese.
In un angolo del ring abbiamo Vitomanoloroma, graphic designer formato al Politecnico di Milano, con una grande esperienza che vanta collaborazioni con la Triennale, Max Mara, Johan&Levi e molti altri.
Nell’angolo opposto, lo sfidante: Solomostry, un artista che non ama le definizioni, un passato da writer e una storia fatta tutta di misteri.
Mettete a letto i bambini, signori: la sfida è cominciata.
L’atmosfera è cupa, tutto avviene quando è buio. Solomostry sferra il primo colpo e in un attimo ci
ritroviamo di notte, il momento preferito di questo artista perché è lì che nascono i suoi mostri. Ogni mostro ha la propria missione da svolgere per tutta la durata dell’ assedio, ognuno spinto dalla rabbia e dalla volontà di violare i confini dello spazio pubblico.
Vito risponde con uno scenario che lui stesso definisce psichedelico. I suoi soggetti rappresentano spesso realtà di strada su uno sfondo pop, non senza una vena ironica e di critica. La città, il gergo, ma anche la musica sono alla base dell’orientamento artistico di Vitomanoloroma.
Sul ring volano spray, rulli, pennelli, marker.
Finisce il primo round, nessuno sembra essersi fatto male.
Toccherà aspettare il 22 marzo per sapere come andrà a finire. Per tutto il mese le opere in gara
rimarranno esposte e gli artisti si scontreranno, lasciando spazio però a un punto di incontro. Quale sarà il risultato di quest’incontro? Avremo un vincitore?
Ci vediamo da Fiti per scoprirlo.
FITI Milano
Via Atto Vannucci 10
21 febbraio – 22 marzo